Counseling

Aiutiamo le persone ad aiutarsi

Se una persona è in difficoltà, il modo migliore per aiutarla non è quello di dirle cosa fare, quanto piuttosto quello di aiutarla a comprendere il suo disagio e a gestire il problema prendendo pienamente le responsabilità delle sue scelte.

Il Counseling... il metodo

Il Counseling è un metodo di intervento relazionale che tende a offrire alla persona l'opportunità di esplorare e rendere più chiari gli schemi di pensiero e di azione, aumentando il proprio livello di consapevolezza in modo da poter usare più efficacemente le proprie risorse rispetto ai propri bisogni e raggiungendo un maggior grado di benessere.

L'importanza e le abilità di tale relazione umana sottolineano la ricchezza interiore di ogni soggetto, intesa come potenzialità individuale in continua formazione. Il counseling ha lo scopo di agevolare piuttosto che offrire consigli, pertanto "aiuta le persone ad aiutarsi".

Il Counselor, aiuta in modo prevalentemente empatico a riconoscere le risorse utili della persona e usarle come punti di forza per un suo migliore divenire; pone l'importanza di un approccio centrato sul cliente in una cosiddetta “Relazione d'aiuto”, ovvero una situazione in cui uno dei partecipanti cerca di favorire la valorizzazione delle risorse personali dell'altro. Gli aspetti operativi dell'intervento riguardano: l'ascolto attivo, la non direttività, l'uso del colloquio, l'attenzione particolare alla relazione umana e alla comunicazione.

Secondo l'ottica Rogersiana il counselor deve possedere, oltre alle tecniche, le abilità di base, affinché possa raggiungere un intervento efficace. Le abilità comprendono: la capacità di comunicare la propria empatia, quella di praticare l'ascolto attivo, di riflettere le emozioni dell'altro, di chiarificare i contenuti attraverso la riformulazione, di possedere un elevato grado di consapevolezza del linguaggio corporeo, di avere la capacità di autosservazione e di automonitoraggio inoltre la capacità di osservare l'evoluzione della relazione e di condurre il colloquio in tutte le sue fasi, basandolo sulle attenzioni richieste.

Hai bisogno d'aiuto?

Facendo un uso migliore delle proprie risorse rispetto ai propri bisogni o desideri si perviene a un maggior grado di "benessere".

Aiutiamo le persone ad aiutarsi

Se una persona è in difficoltà, il modo migliore per aiutarla non è quello di dirle cosa fare, quanto piuttosto quello di aiutarla a comprendere il suo disagio e a gestire il problema prendendo pienamente le responsabilità delle sue scelte.

Il Counseling... il metodo

Il Counseling è un metodo di intervento relazionale che tende a offrire alla persona l'opportunità di esplorare e rendere più chiari gli schemi di pensiero e di azione, aumentando il proprio livello di consapevolezza in modo da poter usare più efficacemente le proprie risorse rispetto ai propri bisogni e raggiungendo un maggior grado di benessere.

L'importanza e le abilità di tale relazione umana sottolineano la ricchezza interiore di ogni soggetto, intesa come potenzialità individuale in continua formazione. Il counseling ha lo scopo di agevolare piuttosto che offrire consigli, pertanto "aiuta le persone ad aiutarsi".

Il Counselor, aiuta in modo prevalentemente empatico a riconoscere le risorse utili della persona e usarle come punti di forza per un suo migliore divenire; pone l'importanza di un approccio centrato sul cliente in una cosiddetta “Relazione d'aiuto”, ovvero una situazione in cui uno dei partecipanti cerca di favorire la valorizzazione delle risorse personali dell'altro. Gli aspetti operativi dell'intervento riguardano: l'ascolto attivo, la non direttività, l'uso del colloquio, l'attenzione particolare alla relazione umana e alla comunicazione.

Secondo l'ottica Rogersiana il counselor deve possedere, oltre alle tecniche, le abilità di base, affinché possa raggiungere un intervento efficace. Le abilità comprendono: la capacità di comunicare la propria empatia, quella di praticare l'ascolto attivo, di riflettere le emozioni dell'altro, di chiarificare i contenuti attraverso la riformulazione, di possedere un elevato grado di consapevolezza del linguaggio corporeo, di avere la capacità di autosservazione e di automonitoraggio inoltre la capacità di osservare l'evoluzione della relazione e di condurre il colloquio in tutte le sue fasi, basandolo sulle attenzioni richieste.

Hai bisogno d'aiuto?

Facendo un uso migliore delle proprie risorse rispetto ai propri bisogni o desideri si perviene a un maggior grado di "benessere".